Le restrizioni causate dalla pandemia non hanno spento il desiderio di viaggiare. I viaggi del 2021 vedranno una conferma del turismo di prossimità, in versione open air e nella natura.

L’arrivo dei vaccini ha riacceso una speranza nei viaggiatori: fare le valige e partire per viaggi lunghi, verso mete esotiche o mai esplorate. Questo è uno dei desideri più sentiti dai viaggiatori di tutto il mondo.

Ma anche se le cose stanno migliorando e si guarda con positività all’estate, il mondo del travel seguirà l’andamento della scorsa stagione estiva.

Viaggi di prossimità e alla riscoperta delle bellezze del proprio Paese.

La maggior parte dei viaggiatori tenderà a scegliere un turismo di prossimità, verso paesi e luoghi vicini a casa, magari andando alla ricerca di piccole realtà non ancora esplorate senza allontanarsi troppo.

Una recente ricerca, condotta da Tripadvisor, ha confermato che il 21% dei viaggiatori italiani prevede di rimanere nei pressi di casa per le prossime vacanze, mentre il 16% vorrebbe spingersi un po’. Di questi, il 33% si sposterebbe verso mete distanti poco sopra i 90 minuti da casa.

Tra i luoghi favoriti si trovano le destinazioni di montagna, meglio se vicine alle aree più popolate (arco alpino e appenninico, in primis) mentre seguono, proprio come lo scorso anno, i piccoli borghi e i piccoli comuni, magari da scoprire in cammino.

Sono aumentate moltissimo le ricerche di consigli relativi a escursioni, natura e relax. Un dato che racconta questa voglia degli italiani di vivere all’aria aperta, soprattutto verso mete poco conosciute e inesplorate, in bicicletta, a piedi o a cavallo o, ancora, praticando sentieri immersi nel verde, magari sulle orme di Dante o godendo di un panorama mozzafiato sul mare della Liguria.

Inoltre, prenderà vita anche il turismo enogastronomico che coinvolgerà le persone in degustazioni di prodotti tipici e le porterà alla ricerca di piatti della tradizione. Una vera occasione per scoprire le origini dei prodotti, vedere da vicino luoghi nuovi e ammirare le tante particolarità italiane.

Viaggiare in sicurezza sarà una delle grandi priorità anche per il 2021.