In questo periodo, afflitto dall’emergenza da Covid-19, abbiamo imparato a cambiare i nostri ritmi di vita ma non abbiamo mai perso la voglia di viaggiare, di preparare la valigia e di sentirci vivi quando un nuovo timbro compare sul nostro passaporto!

Torneremo sicuramente a viaggiare, a scoprire nuovi confini, culture lontane e riusciremo a guardare il viaggio con occhi diversi.

Ma vi siete mai chiesti perché si desidera così tanto viaggiare?

Chi viaggia è curioso per natura: viaggiare è il modo migliore per soddisfare le proprie curiosità! Del resto, a quale viaggiatore incallito non è mai successo di fantasticare su paesi e luoghi remoti? Chi viaggia è sempre mosso dal desiderio di scoprire qualcosa!

Chi viaggia non è mai sazio di conoscenza: i viaggiatori hanno sempre voglia di imparare, non si basano su preconcetti perché ritengono che il mondo è grande ed è tutto possibile!

Chi viaggia è alla ricerca di avventure: di qualsiasi tipo, purché serva a mettersi in gioco! Dal Cammino di Santiago al semplice ritrovarsi da solo in una nuova città dove nessuno parla la propria lingua. Può essere anche un’avventura personale, alla ricerca di sé stessi o dell’amore. Indipendentemente dallo scopo, non esiste viaggio che non preveda qualche tipo di avventura.

Chi viaggia ha voglia di essere indipendente: C’è qualcosa che rappresenta meglio la libertà di partire alla scoperta del mondo con uno zaino leggero e un cuore pieno di sogni? Viaggiare insegna a convivere con sé stessi, che è la forma più pura di indipendenza.

Chi viaggia ha una grande autostima: viaggiare significa affrontare nuove situazioni e realtà! Chi viaggia si libera delle proprie insicurezze, impara a gestire la paura dell’ignoto e scopre di essere più forte di quanto credesse.

 

‘‘Torneremo a viaggiare, a perderci tra i colori e sapori dei luoghi che visiteremo!’’

Resta aggiornato, visita la nostra pagina https://nashiraviaggi.com/