Le mille sfumature di Mauritius

Mauritius è un’isola dell’Oceano Indiano, conosciuta per le spiagge, le lagune e le barriere coralline: le meraviglie di questo gioiello incastonato nell’Oceano Indiano sono infinite, e qui una cultura delle più vivaci ed una natura incredibilmente rigogliosa convivono per offrire ai visitatori un’esperienza da sogno.

Il periodo migliore per volare verso queste isole è quello tra i mesi di aprile e giugno e tra settembre e dicembre, momenti in cui il clima è costantemente piacevole e le piogge sono più rare.

I tesori di Mauritius sono incredibilmente numerosi, e sembra impossibile che un territorio di pochi chilometri quadrati riesca a contenere tanta bellezza tutta insieme.

Ma cosa vedere a Mauritius?

Il giardino botanico di Pamplemousses

Uno dei punti di interesse di Mauritius è il suo giardino botanico di Pamplemousses, un’oasi veramente unica al mondo. Si possono ammirare molte curiose piante autoctone, tra cui le celebri ninfee della specie Victoria Amazonica, splendide ed enormi.

Le terre colorate di Chamarel

Imperdibili sono le terre colorate di Chamarel, una zona naturale in cui il territorio di origine vulcanica crea un gioco di colori affascinante: sabbie di sette diversi colori si intrecciano a creare un’originale formazione naturale conosciuta in tutto il mondo

Le Rovine di Balaclava

Gli amanti dell’archeologia apprezzeranno sicuramente le Rovine di Balaclava ed i templi indù sparsi sull’isola.

La via del tè

Chi non vuole rinunciare ad un’esperienza autentica legata alle tradizioni dell’isola anche in famiglia, può aggiungere al proprio itinerario le tappe lungo la via del tè: ampie piantagioni di tè, zucchero e vaniglia guideranno i visitatori a scoprire tutti i segreti e la storia di questi preziosi prodotti mauriziani. È possibile visitare la fabbrica di Bois Cheri, dove i visitatori possono assistere alla lavorazione, dalla raccolta nei campi fino alla bustina di tè, oltre che assaggiare tutte le gustose varianti prodotte dalla fabbrica.

Il Museo di Storia Naturale

La maggior parte delle persone viene a Port Louis, capitale di Mauritius, per fare acquisti, anche se ha diverse attrazioni culturali. Il Blue Penny Museum ospita il primo francobollo coloniale al mondo e si può vedere uno scheletro antico di un dodo, al primo piano del Museo di Storia Naturale. A Mauritius si possono visitare le chiese, le moschee, i templi cinesi e indiani della cittadella, o godere della città al tramonto ai piedi della Signal Mountain.

Prenota il tuo viaggio con Nashira Viaggi!