Il viaggio per vivere il Giappone ammirando i meravigliosi colori autunnali.
Ciliegi in fiore, tradizioni millenarie e quartieri futuristici: la sintesi perfetta per illustrare il Giappone.

Un armonioso connubio di filosofia, eleganza e frenesia. Nessun altro al mondo riesce ad unire antico e moderno come il ‘‘Paese del Sol Levante’’: fantasiosi templi antichi e geisha in eleganti kimono, metropoli futuristiche, villaggi sospesi nel tempo e giungle urbane animate da cartelloni pubblicitari. Un viaggio in Giappone è qualcosa di sensazionale. Molti pensano che il periodo migliore per visitare il Giappone sia la primavera, con la celeberrima fioritura dei ciliegi, che impegna tutto il Paese nello ‘‘hanami’’, la tradizionale usanza giapponese di godere della fioritura primaverile degli alberi. Ma in realtà, una stagione altrettanto bella per visitare il Giappone, se non per certi versi migliore della primavera, è l’autunno. Il clima è dolce, le temperature piacevoli e la campagna si riveste di colori bellissimi.

Da settembre ad inizio dicembre in Giappone si può assistere allo straordinario spettacolo del ‘‘momijigari’’, il rito del foliage giapponese, l’equivalente dell’hanami primaverile: ovvero si cercano i posti più belli in cui ammirare i colori dell’autunno, con la stessa passione con cui in primavera si rincorre la fioritura dei ciliegi. Per poche settimane l’anno, le chiome degli alberi, in particolare quelle degli aceri e ginko, si colorano di rosso, giallo e ocra.

I luoghi dove poter ammirare lo spettacolo della natura che cambia in Giappone sono tanti: i templi e santuari di Kyoto, lo Hokkaido colpisce i visitatori autunnali per la sua bellezza selvaggia e incontaminata, fatta di grandi distese di alberi, montagne, pianure, vulcani e laghi. Il Kenrokuen è uno dei tre giardini paesaggistici più belli del Giappone, e offre viste magnifiche in ogni stagione dell’anno. In autunno, naturalmente, si veste di colori sontuosi e merita decisamente di essere visitato. I giapponesi amano celebrare il cambio delle stagioni, e l’autunno non fa eccezione.

Il Paese dedica molti sforzi ai festival d’autunno. Tra i più importanti si segnalano il ‘‘Takayama Matsuri’’, tradizionalmente tenuto verso la metà di Ottobre, e il ‘‘Tanukidanisan Fudō-in Aki Matsuri’’ di Kyoto, a inizio Novembre. In Giappone l’autunno diventa una stagione magica e anche la cucina tradizionale si adegua al cambiamento delle stagione: si preparano in particolare deliziose zuppe a base di funghi e sulle tavole non possono mancare i kaki, sia nella versione dolce e succosa che in quella più croccante. Ma la vera prelibatezza di questo periodo dell’anno sono le foglie d’acero in tempura!
SCOPRI ANCHE TU LA MAGIA DEL GIAPPONE IN AUTUNNO! Contatta l’Agenzia Nashira Viaggi!