Articoli

Il Canada rimuove tutte le restrizioni Covid

Con l’arrivo dell’autunno arrivano anche delle buone notizie, soprattutto per quanto riguarda i viaggi oltreoceano e per visitare uno dei Paesi più affascinanti del Nord America, il Canada.

A partire dal 1° ottobre, infatti, sono state sospese tutte le restrizioni Covid in vigore fino a questo momento e obbligatorie per poter accedere nel territorio canadese.

Cosa cambia dal 1° ottobre?

Via l’obbligo di mascherina per salire sui mezzi pubblici come treni o per volare in aereo, quindi, via anche l’obbligo di quarantena una volta arrivati e quello di sottoporsi al tampone e vaccino per poter visitare il Paese senza incorrere in multe o sanzioni.

Oltre poi alla possibilità di non dover più utilizzare l’app “ArriveCan”, per caricare i documenti sanitari all’ingresso in Canada, che diventerà una procedura facoltativa del viaggiatore.

Un ritorno alla normalità, lento e sofferto. Che passo dopo passo ha portato a questo “via libera” tanto desiderato. Ma che dopo due anni e mezzo dallo scoppio della pandemia dona nuova speranza e voglia di partire in modo più agevole a tutti coloro che, proprio a causa di tutte le più che lecite e giustificate precauzioni del caso, si sono visti togliere la possibilità di entrare e soggiornare in Canada.

Perché visitare il Canada? Quali sono le ragioni che possono spingerti a partire all’esplorazione di questo “paese continente” quasi senza eguali al mondo?

Paesaggio fantastico

 

 

 

 

 

 

La principale caratteristica che il Canada vanta è il proprio paesaggio. Uscendo dalle città, anche di soli pochi chilometri, è possibile incontrare numerosi parchi nazionali dalla rara bellezza. Basta citare il pittoresco lago Louise nel Parco Nazionale del Banff o lIsola di Baffin, a poca distanza dalla Groenlandia.

Migliaia sono i punti turistici e i sentieri escursionistici, ma non solo: ricordiamo l’esistenza delle celebri Cascate del Niagara e del magnifico paesaggio montuoso delle Montagne Rocciose Canadesi.

Collegamenti rapidi

 

 

 

 

 

Con un sistema di trasporti pubblici efficace, il Canada è semplice da visitare. Nonostante non sia un paese economico, il Canada potrà essere visitato senza spendere una fortuna se avrete preparato il viaggio con un discreto anticipo.

Il patrimonio culturale

 

 

 

 

 

 

 

Per decenni le colonie inglesi e francesi si sono contese il territorio canadese, facendo ereditare una cultura ibrida davvero particolare. Non solo: anche l’architettura, che in alcuni luoghi è facilmente riconducibile a quella inglese. Ma anche i complessi museali, che ospitano monumenti ed opere facilmente associabili alla cultura francese. Specialmente in Quebec, dove l’influenza francese è fortemente presente anche nella lingua, parlata dalla gran parte della popolazione.

Richiedi informazioni sul tuo viaggio.
Personale esperto ti fornirà tutte le informazioni necessarie

Telefono: +39 0823 456244
E-Mail: info@nashiraviaggi.it

 

Notizie positive per chi desidera visitare il Giappone: dopo due lunghi anni di stop, anche il Paese del Sol Levante sta progressivamente allentando le restrizioni all’ingresso dei visitatori stranieri.

Se dal 10 giugno la riapertura al turismo era già in atto, dal prossimo 11 ottobre ci saranno ulteriori novità per tornare a viaggiare. Era l’ultima grande meta turistica internazionale ancora preclusa ai turisti o comunque difficile da visitare. Dopo due anni e mezzo di isolamento dovuti al Covid-19, il Giappone riapre le porte ai turisti stranieri.

Ad annunciare la fine di una delle misure più rigide che fin dall’inizio della pandemia hanno contraddistinto la strategia di Tokyo contro il virus è stato il primo ministro Fumio Kishida: “il Giappone allenterà le misure di controllo alle frontiere, oltre a riprendere i viaggi senza visto e i viaggi individuali’’.

Dal 10 giugno, i turisti stranieri, tra cui gli italiani, potevano recarsi nel Paese nipponico soltanto in gruppi organizzati con pacchetti turistici e il visto con l’invito di una dmc locale, con il risultato di un test Pcr effettuato prima della partenza e il certificato di avvenuta vaccinazione con tre dosi.

A partire dall’11 ottobre, invece, non sarà più richiesto un test PCR negativo effettuato entro 72 ore dalla partenza, a condizione che si sia completato il ciclo vaccinale con 3 dosi.

Ma non è tutto: durante una conferenza stampa, il Primo Ministro Kishida ha anche annunciato l’intenzione di spostare il limite degli ingressi giornalieri (che include i cittadini giapponesi di ritorno dall’estero) dagli attuali ventimila a cinquantamila, sempre dal 7 settembre.

Inoltre, presto non sarà più in vigore neppure l’obbligo di essere seguiti da un accompagnatore durante la permanenza in Giappone, rimanendo all’interno di visite guidate; tuttavia, il viaggio dovrà sempre essere organizzato da un tour operator.

I viaggiatori singoli potranno quindi tornare a scoprire il Paese del Sol Levante senza restrizioni, una notizia positiva che apre importanti spiragli di luce verso il sospirato ritorno alla normalità: basti pensare che nel 2019, prima della pandemia, i turisti stranieri erano circa 32 milioni mentre nel 2021 il numero è drasticamente precipitato a circa 246.000.

Rivolgiti alla nostra agenzia e inizia ora la tua avventura in oriente!

3346204342

info@nashiraviaggi.it

La compagnia easyJet sta promuovendo tantissime rotte aeree a prezzi davvero bassissimi. La compagnia aerea easyJet sta promuovendo tantissime rotte aeree a prezzi davvero bassissimi.

Si può andare a Napoli con 12,49 euro (solo andata, naturalmente) o a Milano con 16,99 euro o ancora a Catania con 19,49 euro. E di offerte come queste ce ne sono tantissime.

Chi ha ancora voglia di mare può infatti scegliere una meta del Sud, dove essere abbastanza certi di trovare ancora caldo. Da Napoli, per esempio, si può prendere la Trans vesuviana e arrivare sulla Costiera sorrentina in poco tempo. Da Catania si può arrivare facilmente alla vicina Riviera dei Ciclopi o a Taormina e ai Giardini Naxos o ad altre bellissime spiagge.

Perché andare a Catania?

Catania è senza dubbio una delle città d’arte più belle della Sicilia, meta ogni anno di migliaia di turisti innamorati e affascinati dalla sua architettura, dai suoi panorami mozzafiato, in bilico tra il bianco che ammanta il vulcano fumante e l’azzurro del Mediterraneo, proprio di fronte.

Weekend a Napoli

Napoli, invece, offre un’infinità di cose da fare. Solo nel quartiere di Forcella, in una sola occhiata si possono scorgere tre imperdibili monumenti: la Chiesa del Gesù Nuovo, l’Obelisco dell’Immacolata e il Monastero di Santa Chiara.

Tra i luoghi irrinunciabili troviamo il Palazzo Reale dalla lunga facciata e un’opera suggestiva, conosciuta in tutto il mondo, da vedere almeno una volta nella vita, è sicuramente il Cristo Velato, all’interno della Cappella di San Severo. E poi c’è la Cappella che contiene il tesoro di San Gennaro, tra le meraviglie ebanistiche della tradizione napoletana.

Milano, capitale italiana del design e moda

Milano, di recente definita la Capitale culturale d’Italia. Ogni giorno sono decine gli eventi, le inaugurazioni e gli happening socioculturali che si tengono nel Capoluogo lombardo. Proprio in questi giorni è stato inaugurato l’ennesimo museo, la Fondazione Luigi Rovati che raccoglie un’importante collezione di reperti etruschi ma anche opere d’arte contemporanea. Ma Milano è anche la Capitale italiana del design e della moda. E poi lo è anche dell’intrattenimento con i suoi concerti, gli spettacoli teatrali e le manifestazioni che regolarmente si tengono in città.

Pianifica un viaggio last minute con noi!

Richiedi un preventivo senza impegno

Personale esperto ti fornirà tutte le informazioni necessarie

Telefono: +39 0823 456244

E-Mail: info@nashiraviaggi.it

Disneyland Paris riapre in tutta sicurezza: vivi un sogno a occhi aperti.

Dopo una chiusura di circa 7 mesi a causa della seconda ondata pandemica, finalmente il magico parco divertimenti Disneyland Paris riapre i battenti il 17 giugno e lo fa gradualmente e in tutta sicurezza per garantire la tutela degli ospiti e dei dipendenti. Mentre il tanto atteso Disney’s Hotel New York – The Art of Marvel aprirà il 21 giugno 2021. I primi a essere nuovamente accessibili dai visitatori sono i due parchi a tema, Parco Disneyland e Parco Walt Disney Studio, insieme al Disney Village e al Disney’s Newport Bay Club Hotel.

Andare a Disneyland Paris è il sogno di tanti.

La scelta del giorno in cui visitare Disneyland Paris si rivelerà fondamentale per la buona riuscita della vostra esperienza. Un solo giorno per visitare Disneyland Paris è poco, anzi, molto poco. In genere, si consiglia di dedicare almeno 3 giorni.

Il Parco Disneyland e il Parco Walt Disney Studios: quale scegliere?

Disneyland Paris è costituito da due parchi, il Disneyland Park, il parco principale, per intenderci quello con il castello, fondato nel 1992 e il parco Walt Disney Studios, nato 10 anni dopo.

Il Disneyland Park è suddiviso in varie aree tematiche e presenta attrazioni di ogni genere, parate e lo spettacolo di chiusura della giornata, Illumination, con proiezioni e fuochi artificiali sul castello. Il Walt Disney Studios, più piccolo, è dedicato al mondo del cinema e degli effetti speciali, con un’area dedicata alla Pixar (Toy Story, Cars e Alla ricerca di Nemo).

Se si ha un solo giorno per visitare Disneyland Paris è opportuno scegliere quale parco visitare.

Il sito consente di acquistare anche i biglietti per accedere lo stesso giorno ad entrambi i parchi; ma i parchi sono grandi, soprattutto il Disneyland Park, e pieni di cose da fare e si rischia di correre da uno all’altro.

Nel Parco Disneyland si vive maggiormente la magia Disney e ci sono molte più cose da fare. Se avete dei bambini, non dovreste neppure porvi il quesito e scegliere direttamente il Parco Disneyland, dove Fantasyland, l’area dedicata alle fiabe, li farà innamorare.

Che cos’è il Disney’s Hotel New York – The Art of Marvel?

Il 21 giugno 2021 aprirà a Disneyland Paris il “Disney’s Hotel New York – The Art of Marvel”, il primo hotel tematico interamente dedicato alla casa editrice statunitense Marvel Comics.

L’hotel a quattro stelle, arredato come una galleria d’arte di New York, renderà omaggio ai Supereroi Marvel e agli artisti che li hanno creati. Il Disney’s Hotel New York – The Art of Marvel offrirà il massimo del comfort attraverso servizi personalizzati celebrando la cultura della città di New York e la sua vibrante energia.

Con oltre 350 opere esposte, create da più di 110 artisti provenienti dall’Europa e dal mondo, sarà una delle più grandi collezioni Marvel. Gli ospiti entrando nella lobby di questo hotel, unico nel suo genere, si sentiranno parte integrante dell’universo Marvel grazie ad un immenso pannello retroilluminato, ad un gigantesco costume di Iron Man e alle fedeli riproduzioni dello scudo di Captain America.

I visitatori potranno concedersi un Selfie Spot con Spider-Man alla Super Hero Station o potranno mettersi in posa all’interno dell’esclusiva Marvel Photo Stations per scattare eroiche foto ricordo con i Supereroi.

Inoltre, al Marvel Design Studio, i più piccoli potranno imparare a disegnare come dei veri fumettisti.

È tempo di tornare a sognare: prenota adesso e preparati a tornare nel cuore della Magia! Contattaci.