Articoli

Regalare un viaggio è sicuramente un modo originale per dimostrare l’affetto verso una persona..

C’è chi sceglie oggetti costosi per fare un regalo, magari uno smartphone nuovo o un paio di scarpe o un gioiello.  Non c’è niente di male, ma il regalo più importante che si possa fare è quasi sempre un’esperienza. Perché gli oggetti possono riempire le case ma non il cuore.

Ci sono tante esperienze che si possono regalare, ma la più intensa è quasi sicuramente il viaggio.

Perché?

1.Gli oggetti passano, i ricordi restano

Non c’è niente di meglio di un viaggio per generare ricordi speciali.

Un oggetto, qualsiasi esso sia, da una soddisfazione momentanea. Il viaggio non dura solamente il week end o l’arco di tempo prenotato, ma lascerà per sempre un ricordo dei luoghi visitati. Quando si guarderà indietro, si avranno ricordi intensi e preziosi. Quelli non si possono comprare, ma solo crearli attraverso un’esistenza felice.

2.Scegliere di essere e non apparire

La felicità è una questione di essere, non di apparire.

Uno dei motivi principali per cui acquistiamo oggetti è per ostentarli. Li vogliamo mostrare a tutti, per far vedere quanto possediamo e apparire come persone di successo e realizzate. La felicità, però, non si trova nell’ostentazione: si trova quando si è nel posto giusto, con le persone giuste e in pace con sé stessi. Nessun oggetto può farci sentire così. Con un viaggio ci si ritrova in mezzo a persone e luoghi meravigliosi.

3.Non ci sarà mai un regalo uguale

Per non cadere nel banale, la parola d’ordine è: stupire.

Quale altro regalo è meglio di un viaggio per lasciare a bocca aperta qualcuno? Un’alternativa apprezzata per sostituire i soliti regali. Inoltre, non c’è il rischio di regalare qualcosa che si possiede già. Anche se la persona è già stata in quel luogo, questo viaggio porterà nuove scoperte ed esperienze.

Se stai cercando un regalo di compleanno per lui, per lei, per un’amica, per un parente… punta su un viaggio! Regali particolari e unici, che non rischiano di cadere nel dimenticatoio o di essere banali.

Qualsiasi evento sia, Nashira è con te

Le mille sfumature di Mauritius

Mauritius è un’isola dell’Oceano Indiano, conosciuta per le spiagge, le lagune e le barriere coralline: le meraviglie di questo gioiello incastonato nell’Oceano Indiano sono infinite, e qui una cultura delle più vivaci ed una natura incredibilmente rigogliosa convivono per offrire ai visitatori un’esperienza da sogno.

Il periodo migliore per volare verso queste isole è quello tra i mesi di aprile e giugno e tra settembre e dicembre, momenti in cui il clima è costantemente piacevole e le piogge sono più rare.

I tesori di Mauritius sono incredibilmente numerosi, e sembra impossibile che un territorio di pochi chilometri quadrati riesca a contenere tanta bellezza tutta insieme.

Ma cosa vedere a Mauritius?

Il giardino botanico di Pamplemousses

Uno dei punti di interesse di Mauritius è il suo giardino botanico di Pamplemousses, un’oasi veramente unica al mondo. Si possono ammirare molte curiose piante autoctone, tra cui le celebri ninfee della specie Victoria Amazonica, splendide ed enormi.

Le terre colorate di Chamarel

Imperdibili sono le terre colorate di Chamarel, una zona naturale in cui il territorio di origine vulcanica crea un gioco di colori affascinante: sabbie di sette diversi colori si intrecciano a creare un’originale formazione naturale conosciuta in tutto il mondo

Le Rovine di Balaclava

Gli amanti dell’archeologia apprezzeranno sicuramente le Rovine di Balaclava ed i templi indù sparsi sull’isola.

La via del tè

Chi non vuole rinunciare ad un’esperienza autentica legata alle tradizioni dell’isola anche in famiglia, può aggiungere al proprio itinerario le tappe lungo la via del tè: ampie piantagioni di tè, zucchero e vaniglia guideranno i visitatori a scoprire tutti i segreti e la storia di questi preziosi prodotti mauriziani. È possibile visitare la fabbrica di Bois Cheri, dove i visitatori possono assistere alla lavorazione, dalla raccolta nei campi fino alla bustina di tè, oltre che assaggiare tutte le gustose varianti prodotte dalla fabbrica.

Il Museo di Storia Naturale

La maggior parte delle persone viene a Port Louis, capitale di Mauritius, per fare acquisti, anche se ha diverse attrazioni culturali. Il Blue Penny Museum ospita il primo francobollo coloniale al mondo e si può vedere uno scheletro antico di un dodo, al primo piano del Museo di Storia Naturale. A Mauritius si possono visitare le chiese, le moschee, i templi cinesi e indiani della cittadella, o godere della città al tramonto ai piedi della Signal Mountain.

Prenota il tuo viaggio con Nashira Viaggi!