Articoli

Da Assisi a Perugia, dai borghi medievali ai campi fioriti, l’Umbria sembra uno dei capolavori creati dal pennello del Pinturicchio.

Piccola regione situata nel cuore del Centro Italia, l’Umbria nasconde incredibili tesori culturali, gastronomici e naturalistici. Da Assisi alle Cascate delle Marmore, innumerevoli sono le bellezze di questa regione dal fascino unico.

Cosa vedere in Umbria?

Perugia, il capoluogo

Perugia è un insieme perfetto di forme, colori, monumenti. Il suo centro storico, circondato da una cinta muraria, sorge su una collina in mezzo al verde e si può raggiungere dalla città bassa con gli ascensori, i minimetrò o il sistema di scale mobili.

La visita della città antica, su cui si affacciano il trecentesco Duomo di San Lorenzo, con la celebre Loggia di Braccio Fortebraccio, e il Palazzo dei Priori, con la sua Sala dei Notari splendidamente affrescata, è d’obbligo. Al centro della piazza domina la Fontana Maggiore (detta anche Fontana di Piazza), capolavoro della scultura medievale realizzata a fine Duecento da Nicola Pisani e dal figlio Giovanni e simbolo del capoluogo umbro.

Da non perdere anche l’acquedotto antico, costruito in epoca romana e poi ampliato a metà del XIII secolo per far arrivare l’acqua in città direttamente da Monte Pacciano, il pozzo etrusco in piazza Danti, profondo ben 37 metri, e i musei che raccontano la storia della città e dell’intera regione (Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria e Galleria Nazionale dell’Umbria).

Gubbio, la città grigia

Gubbio è definita anche “la città grigia” per il colore uniforme dei blocchi di calcare con cui è stata costruita la maggior parte degli edifici del borgo.

Tra le cose da vedere a Gubbio ci sono, senza dubbio, la sua Piazza Grande con il Palazzo gotico dei Consoli, il Palazzo Ducale e le chiese di cui è disseminato il centro, su tutto il Duomo.

Inoltre, se si visita Gubbio a metà maggio è opportuno partecipare alla tradizionale Corsa dei Ceri, festa patronale che ogni anno ravviva le vie della città il 15 del mese. In alternativa, si possono fare tre giri di corsa intorno alla cinquecentesca “Fontana dei Matti” e, secondo l’usanza locale, si ottiene la personalissima “patente del matto”!

Assisi, il cuore della spiritualità umbra

Tra i posti da visitare in Umbria non può mancare la città di San Francesco, il santo patrono d’Italia, e di Santa Chiara, Assisi.

La parte antica si sviluppa sulla collina, dove spicca la meravigliosa Basilica di San Francesco con i suoi affreschi di Giotto e Cimabue, che dal 1230 custodisce le spoglie mortali del santo. Ai piedi della collina si trova l’imponente Santa Maria degli Angeli, che all’interno racchiude ancora integra la Porziuncola, una piccola chiesetta, nella quale San Francesco morì.

Foligno, per gustare i piatti tipici medioevali

Chiese e palazzi storici non mancano nemmeno a Foligno: la piazza principale, quella della Repubblica, è un concentrato di opere architettoniche come il Duomo, il Palazzo Comunale e Palazzo Trinci.

Ma a giugno e settembre, Foligno stuzzica ancora di più la fantasia dei visitatori (ma anche l’appetito), con la sua Giostra della Quintana: un torneo cavalleresco che si svolge in costume e che prevede anche l’apertura delle taverne e delle trattorie locali in cui gustare i piatti tipici del Medioevo (ad esempio gli Spaghetti col Rancetto, pancetta, pomodori e maggiorana, la Rocciata come dolce).

Valnerina, per ammirare la Cascata delle Marmore

La Valnerina, la valle del fiume Nera, è uno dei polmoni verdi più incantevoli di tutta l’Umbria (e di tutta Italia). È uno dei posti da visitare in Umbria a tutti costi, perché qui è presente la cascata delle Marmore, tra le più alte e spettacolari d’Europa con i suoi tre “salti”, oltre a essere la più famosa fra le cascate in Italia.

Inoltre, se si amano le escursioni fra profumi e rarissime specie di uccelli, la Valnerina è il luogo ideale. Soprattutto nel magnifico Parco Fluviale del Nera, dove regna sovrana la natura incontaminata e dove è possibile praticare anche sport all’aperto come canottaggio, equitazione e bicicletta.

Per il tuo viaggio in Umbria ti aspettiamo in agenzia:

www.nashiraviaggi.com