Nonostante il contesto nuovo e difficile che il turismo nazionale sta vivendo, il mese di Agosto resta il mese di partenze.

Sono 21,1 milioni gli italiani in viaggio per concedersi almeno un giorno di vacanza fuori casa nel mese di agosto dell’estate 2020, con un calo dell’11% rispetto allo scorso anno a causa dell’emergenza coronavirus.

L’Italia è di gran lunga la destinazione preferita che è scelta come meta dal 93% rispetto all’86% dello scorso anno.

Un incremento significativo per compensare la pesante perdita delle presenze straniere. La novità di quest’estate sta anche nel fatto che un italiano su 4 (25%) ha scelto una destinazione vicino casa, all’interno della propria regione di residenza.

La Puglia risulta essere la prima destinazione scelta dai turisti italiani, verso la quale è orientata la maggior parte, mentre altri intendono viaggiare in Italia o non ha ancora deciso di farlo.

Medaglia d’argento e di bronzo, rispettivamente, a Toscana e Sicilia. Seguono, nell’ordine, Sardegna, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Marche e Liguria.

L’assenza degli stranieri e dei gruppi organizzati cambia radicalmente il panorama delle vacanze in Italia, dove ci si sposta perlopiù in famiglia o in coppia, se non da soli o con un gruppo ristretto di amici.

Il mare rimane al primo posto nell’immaginario turistico tricolore. Possibilmente quando la spiaggia si accompagna a percorsi enogastronomici, più adatti a piccoli numeri di turisti che alle comitive.

In cima alle preferenze degli italiani, accanto al mare, ci sono poi la montagna e la collina, mentre continua la crisi profonda delle città d’arte, tranne poche eccezioni, come Venezia e Matera.

Tra gli svaghi preferiti infatti accanto a tradizione, relax e puro divertimento, la ricerca del cibo e i vini locali è diventata il vero valore aggiunto delle vacanze Made in Italy nel 2020 con circa 1/3 del budget destinato proprio all’alimentazione per consumi al ristorante o per l’acquisto di souvenir.

In cerca di offerte per vacanze ad agosto? Contatta Nashira Viaggi!